“In tutti gli atti relativi ai bambini, siano essi compiuti da autorità pubbliche o da istituzioni private, l’interesse superiore del bambino deve essere considerato preminente”

(Capo 3 Uguaglianza, art. 24 della carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, Nizza 7/12/2000)

VEGA condivide, fa propri e garantisce i principi espressi dalla “Carta dei diritti dei ragazzi allo Sport” dell’ONU (Ginevra 1992 – Commissione Tempo Libero O.N.U.).

A questi diritti corrispondono altrettanti doveri degli adulti che devono garantire:

• IL DIRITTO DI DIVERTIRSI E GIOCARE;
• IL DIRITTO DI FARE SPORT;
• IL DIRITTO DI BENEFICIARE DI UN AMBIENTE SANO;
• IL DIRITTO DI ESSERE CIRCONDATO ED ALLENATO DA PERSONE COMPETENTI;
• IL DIRITTO Dl SEGUIRE ALLENAMENTI ADEGUATI AI SUOI RITMI;
• IL DIRITTO DI MISURARSI CON GIOVANI CHE ABBIANO LE SUE STESSE POSSIBILITÀ DI SUCCESSO;
• IL DIRITTO DI PARTECIPARE A COMPETIZIONI ADEGUATE ALLA SUA ETÀ;
• IL DIRITTO DI PRATICARE SPORT IN ASSOLUTA SICUREZZA;
• IL DIRITTO DI AVERE I GIUSTI TEMPI DI RIPOSO;
• IL DIRITTO DI NON ESSERE UN CAMPIONE.

Partendo da questi principi basilari, nella nostra metodologia didattica si tiene sempre presente che:

  • Il calcio è un gioco per tutti;
  • Il calcio deve poter essere praticato dovunque;
  • Il calcio è creatività;
  • Il calcio è dinamicità;
  • Il calcio è onestà;
  • Il calcio è semplicità;
  • Il calcio deve essere svolto in condizioni sicure;
  • Il calcio deve essere proposto con attività variabili;
  • Il calcio è amicizia;
  • Il calcio è un gioco meraviglioso;
  • Il calcio è un gioco popolare e nasce dalla strada

La nostra Scuola Calcio si prefigge quindi insegnare calcio, utilizzando il gioco come strumento di educazione completa del giovane.  Attraverso il calcio intendiamo dedicarci alle esigenze di ogni singolo giovane atleta, indipendentemente dalle doti calcistiche di ognuno, cercando sempre e comunque:

  • di infondere le giuste motivazioni
  • di impartire i corretti valori
  • di accrescere l’amore per il calcio
  • di far giocare e soprattutto divertire TUTTI.

La nostra “mission”, valida sì per la scuola calcio ma anche per l’attività agonistica, è quindi prettamente “educativa”, termine inteso sia nel senso sportivo (di insegnamento del gioco) che in senso formativo-comportamentale, finalizzata a far conseguire ai propri allievi una maturità a tutto tondo, priva di condizionamenti deleteri dello sviluppo della personalità. Siamo convinti che l’intervento educativo non possa essere lasciato al caso e/o improvvisato, ma debba essere programmato, utilizzando metodiche di insegnamento che consentano di perseguire gli obiettivi prefissati.

Le finalità delle attività sportive e culturali, organizzate e proposte sono legate, quindi allo sviluppo armonico del ragazzo attraverso il gioco ed il divertimento. Questo permette di ampliare in modo naturale il patrimonio motorio del bambino, di favorire la conoscenza della propria corporeità, di sviluppare e di perfezionare gli schemi motori di base e di acquisire schemi motori più complessi. Inoltre, a livello cognitivo, il calcio sollecita la capacità di analizzare una quantità notevole di stimoli, di elaborarli e di produrre una risposta di comportamento adeguata alla particolare situazione di gioco. Lo sviluppo motorio è perseguito dalla nostra Scuola Calcio in un ambiente sano, dove le attività “calcistiche” costituiranno un mezzo efficace per la formazione globale del bambino rivendicando, quindi, la centralità dello stesso, con le sue necessità, capacità ed aspettative.

Gli apprendimenti saranno il naturale risultato di attività tecnico-calcistiche svolte in forma ludica e giocosa che sfruttano l’innata voglia di “giocare” dei nostri ragazzi, arricchendone, quindi, il patrimonio motorio. VEGA rivolge grande cura ed attenzione allo sviluppo della sfera sociale, alla formazione di una personalità e di un’autonomia attraverso la giusta considerazione del confronto con gli altri, intesi come un momento di verifica, dove l’insuccesso e la sconfitta non determinano una sfiducia, ma diventano elementi trainanti e determinanti il desiderio di riprovare per potersi continuamente migliorare.

A tutti è data la possibilità di ricevere gratificazioni in quello che fanno, dosando opportunamente le difficoltà sia in allenamento sia durante i confronti, evitando esasperazioni o richieste di maggiori prestazioni. Particolare attenzione viene, infatti, destinata ai valori morali, ai risultati scolastici, all’educazione e al rispetto; costante attenzione è rivolta al fair play e al piacere di stare insieme.

VEGA, infine, è convinta sostenitrice del principio che non esistono barriere per il gioco del calcio, ed organizza iniziative di sport integrato che, tralasciando le logiche dell’agonismo e della prestazione, abbracciano quelle dell’integrazione e della solidarietà prevedendo una reale convivenza tra tutti i ragazzi a prescindere dal proprio grado di abilità e di performance e dove ragazzi, diversamente abili e non, giocano insieme.